Home page

Presentazione

Decalogo per l'alimentazione del bambino

Alimenti

Produttori alimentari

Ricette classiche marchigiane

Ricetta della settimana

Vini e Vitigni

Cantina marchigiana

Eno-Glossario

Frutta e verdura di stagione

Feste e sagre nelle Marche

Bibliografia

Zibaldone di poesie e altro

IPSSAR e Scuole Professionali Alberghiere

Domande all'esperto

Baccalà con patate - Bostrengo  moderno - Brodetto - Ciarimboli - Coniglio in porchetta - Crescia di campagna - Crostini al tartufoGallo arrosto ripieno - Maccheroncini di Campofilone - Nido di roscani - Oca arrosto - Olive ripiene all'ascolana  
Passatelli in brodo - Pizza al formaggio - Polenta di riso - Salsa reale - Spaghetti alla marchigiana - Stoccafisso all'anconetana - Vincisgrassi

Pizza al formaggio di Jesi
o pizza di Pasqua perché viene mangiata a colazione con la frittata 
al "mentrasto" ed il salame di casa, dopo la messa  Pasquale.
Di ricette tradizionale nella Vall'Esina ne ho raccolte 4-5; ne indico una di sicura riuscita

Pizza al formaggio di Jesi

CHEF DI CUCINA: F.G. per Marchenet
REALIZZAZIONE: Pizza al formaggio o pizza di Pasqua
Numero delle porzioni, 2 pizze da 800 gr. circa

METODO DI LAVORAZIONE

INGREDIENTI

U.M.

Q.ta

Farina

Uova

Latte (o acqua 36°C se si vuole il composto meno grasso e più leggero)

Olio d'oliva extravergine

Sale marino fino

Pepe macinato al mulinello a mano

Pecorino romano (grattugiato)

Parmigiano (grattugiato)

Pecorino fresco  a cubetti
(taglio a macedonia 2cm x 2cm)

Lievito di birra

**"La dose"(cremore più bicarbonato)

gr.



gr.



gr.

gr.

gr.

gr.

gr.

gr.


gr.

bustina

600

8

50



50

10

8

150

150

350


50

1

1 - Fare la *"biga" con 50 gr. di farina, il latte ed il lievito di birra; far lievitare per 3 o 4 ore circa;

2 - Mescolare brevemente in un recipiente d'acciaio con un mixer nell'ordine:
6 uova, il sale, il pepe e la farina, aggiungere la biga, l'olio e i formaggi grattugiati amalgamandoli (nella maniera tradizionale l'impasto viene lavorato a mano come la pasta all'uovo);

3 - Pennellare con il burro fuso gli stampi;

4 - riempire i vasi a metà con il composto (cresceranno del doppio) far lievitare almeno 40 minuti coperti con un telo;

5 - Infilare con delicatezza i cubetti di formaggio fresco all'interno dell'impasto;

6 - Coprire con il telo e lasciarlo lievitare per 20 minuti circa;

7 - Battere 2 tuorli in un piatto concavo e spennellare la superficie delle torte; 

8 - Infornare a 160°C per 30-40 minuti circa;

9 - Fare la prova dello spiedino di legno, e se sono pronte capovolgere su di una gratella e lasciare raffreddare in forno spento;

10 - Rigirare e servire su un centrino a pizzo con la classica forma a fungo.

Marchenet

Utensili:
Tavola di legno (o impastatrice o mixer o frullatore);
1 telo di cotone pulito;
1 grattugia;
1 bacinella d'acciaio;
1 tagliere;
1 coltello;
1 cucchiaio di legno;
2 vasi di coccio idonei alla cottura delle pizze (in mancanza, stampi in alluminio);
1 griglia d'acciaio;
1 pennello per alimenti;
*Biga:
Impasto che si unisce, una volta lievitato, con l'impasto principale. Serve per accellerare la lievitazione di tutta la pasta e a distribuire uniformemente i microrganismi del lievito. 
**La dose:
La dose veniva preparata nelle farmacie dei quartieri più antichi di Jesi. In mancanza di essa raddoppiare il lievito di birra
Variazioni:
E' possibile sostituire al pecorino romano il formaggio di fossa
Grado di difficoltà:

realizzazione